Si può partorire senza episiotomia e in sottoveste fucsia

· ·

A una settimana dal parto iniziano le visite a casa , parenti e amici tipo “Re Magi ” vengono a fare omaggio alla mia piccola Nina , e la domanda che sempre ricorre è : “Com’è andato il parto ?” . Ebbene io lo ricordo come il momento più bello della mia vita, se esiste […]

A una settimana dal parto iniziano le visite a casa , parenti e amici tipo “Re Magi ” vengono a fare omaggio alla mia piccola Nina , e la domanda che sempre ricorre è : “Com’è andato il parto ?” .
Ebbene io lo ricordo come il momento più bello della mia vita, se esiste quello che noi cattolici chiamiamo Dio, Allah per gli islamici , Buddha per i buddisti, quel giorno ho avuto prova tangibile della sua esistenza . Ti scontri con la vita , e dai tu stessa vita , provando in un certo senso un delirio di onnipotenza , mai provato niente di simile , pur non facendo uso di droghe, credo che nessuna sostanza chimica possa darti ciò.
Però c’è da dire che gioca una funzione sostanziale nel vostro parto :
ESSERE ASSISTITE NON SOLO DA UNA VALIDA GINECOLOGA MA SOPRATTUTTO DA UNA BRAVA OSTETRICA.

L’IMPORTANZA DELL’OSTETRICA DURANTE IL PARTO :
Ti insegna a veicolare le contrazioni attraverso la respirazione e la digitopressione (che per me è stata fondamentale );

Ti rassicura e somministra tisane e the per lenire il dolore , la tranquillità psicologica è fondamentale così produrrete endorfine che sono analgesici naturali;

Controlla che il piccolo/a stia bene facendovi dei tracciati ;

Grazie all’ostetrica giusta potrete fare un parto senza EPISIOTOMIA ossia senza taglio al perineo.

FARE UN PARTO SENZA EPISIOTOMIA TRASFORMA IL VOSTRO PARTO IN UN GIORNO DA RICORDARE

In Italia vi è un vero e proprio abuso dell’episiotomia, l’ottanta per cento delle donne nel nostro bel paese partoriscono con il taglio al perineo, che comporta vari problemi :
DOLORI E CICATRICI ;
RICORDO TRAUMATICO DEL PARTO ;
ATTIVITA’ SESSUALE DOLOROSA ;
CANDIDE E INFEZIONI VAGINALI .

IN realtà si potrebbe benissimo non fare questo fastidioso taglio , grazie all’ostetrica giusta .
Io mi sono fatta assistere da Cettina Zarbo che mi ha seguita prima e dopo il parto, preparando la zona del perineo con dei massaggi all’olio di calendula che hanno elasticizzato la zona , e che ha praticato anche in sala parto così da non fare il fastidioso taglio e da non darmi nessun punto.
Questo ha favorito la mia ripresa , sono uscita dalla sala parto con la mia piccola tra le braccia , in sottoveste fucsia perché la fastidiosa camiciola della nonna? Chi la impone ?

INDOSSATE LA VOSTRA SOTTOVESTE PIU BELLA ALL’USCITA DALLA SALA PARTO:

Ricordate che è il vostro giorno da protagoniste ;
é una grande festa , non vi siete operate , ma è nato vostro figlio ;
vestitevi del vostro sorriso migliore e fatevi festeggiare dai vostri familiari!

Fashion mamme spero di avervi trasmesso la mia esperienza , e di avervi donato un po’ di coraggio e suggerito soprattutto le dritte giuste per affrontare al meglio il giorno del parto .
Ricordatevi sempre di cercare il vostro punto C, tutte lo possediamo basta cercarlo .
Love C.

Sottoveste : Nuova collezione Yamamay
Gonna Nina: Coin
IMG_2326

FullSizeRender-3 copia 6

IMG_7363